Vendita
In costruzione la prima città su Marte: utopia o realtà?
Pubblicato il 18.06.2021


Il futuro ormai è alla porte: Nüwa, progettata da ABIBOO Studio e Sustainable Offworld Network (SONet), potrebbe ospitare fino a 250.000 persone. La città ha vinto il concorso di sostenibilità della Mars Society nel 2020 e la sua costruzione potrebbe iniziare nel 2054, con l'arrivo dei primi coloni nel 2100. Nüwa sarà la capitale di una rete di cinque città. Ogni regione potrebbe ospitare tra le 200.000 e le 250.000 persone, secondo i piani.

Il progetto

I professionisti costruirebbero l'intera città con materiali di provenienza locale, il che potrebbe essere difficile. A causa del rapido progresso della tecnologia, i robot e l'intelligenza artificiale svolgeranno un ruolo significativo nel progetto. Sebbene il costo esatto della costruzione non sia noto, Munoz (fondatore e capo architetto di ABIBOO) ha confrontato il budget potenziale del progetto con quello del Canale di Panama.

Come funziona la città

La maggior parte dei lavori di costruzione avverrà all'interno della falesia, con macro-edifici scavati all'interno del terreno. Verranno costruiti anche Green-Domes che serviranno da parchi pubblici o da luoghi per la coltivazione di piante sperimentali. La principale fonte di cibo della città saranno i campi di grano. Secondo il Telegraph, le micro alghe potranno diventare parte integrante della dieta dei cittadini.

Le persone sarebbero inoltre in grado di dedicarsi agli stessi tipi di svago praticati sulla Terra, come l'atletica, il campeggio e le arti. Ma quanto costa migrare dalla terra a Marte? Le persone viaggeranno tra i pianeti con un servizio navetta che partirà ogni 26 mesi e impiegherà da uno a tre mesi per essere completato. Un viaggio di sola andata su Marte dovrebbe costare circa $ 300.000, ma questa cifra è soggetta a modifiche.

Sopravvivenza umana su un altro pianeta: è solo fantasia?

Gisela Detrell, ingegnere aerospaziale dell'Università tedesca di Stoccarda, ha affermato che la sopravvivenza umana su un altro pianeta, in particolare uno ostile agli umani come Marte, dipende dalla ricerca di soluzioni a quattro fattori principali: infrastrutture, sostenibilità, riparo e supporto vitale.

"Ci sono diversi problemi che dobbiamo affrontare su Marte: dalle radiazioni al fornire tutto il cibo e l'ossigeno di cui le persone che vi abitano hanno bisogno; si dovrà anche studiare come utilizzare le risorse disponibili su Marte” ha detto Gisela Detrell.

La Detrell lavora sui sistemi di supporto vitale, assicurando che gli astronauti nelle future missioni abbiano abbastanza cibo, acqua e ossigeno per vivere nello spazio. Gli astronauti, d'altra parte, portano la loro energia dalla Terra. Questo ovviamente non è possibile in una città come Nüwa. Questa città, secondo le ipotesi dell’ingegnere, dipenderà solo dalle risorse (e dal loro riciclo) presenti su Marte.  Gli studiosi  e gli scienziati dovranno essere quindi in grado di produrre abbastanza ossigeno, acqua e cibo per sostenere gli umani.

Quanto vale la tua casa?
Abbiamo realizzato un algoritmo avanzato che ti permetterà di ottenere una stima reale del tuo immobile!
Scopri