Cerca casa in:
Cerca
0 Risultati

Grottarossa: un mix tra antiche testimonianze e siti archeologici

Grottarossa è la cinquantaseiesima zona di Roma. Si trova nella parte nord della Capitale, a ridosso ed internamente al Grande Raccordo Anulare e contigua al fiume Tevere. I prezzi degli immobili oscillano intorno ai 2.657 €/mq.

Immobili in Vendita a Roma Grottarossa


Caricati 0 di 0
Carica altri

Punti di interesse

La zona di Grottarossa è ricca di testimonianze antiche, che risalgono anche all’epoca etrusca.

Tra le architetture civili presenti nella zona, sono particolarmente rilevanti il Castello di Torcrescenza e Villa La Gioconda, su via di Grottarossa.

Numerosissimi i siti archeologici sul territorio: tra i più noti, il Sepolcro di Marco Nonio Macrino o Tomba del Gladiatore, considerato dagli esperti come il più importante rinvenimento archeologico dal dopoguerra ad oggi

Da segnalare anche la Tomba di Fadilla e la Tomba dei Nasoni.

Una curiosità? Nel 1964, durante i lavori di un cantiere edile nell’attuale via Cassia 952, fu scoperta una sepoltura del II secolo con il corpo mummificato di una bambina di 8 10 anni circa. Con una tecnica unica di conservazione delle salme, la mummia di Grottarossa è uno dei reperti più importanti rinvenuti negli ultimi anni. Attualmente è conservata nel Museo nazionale romano di palazzo Massimo.

Servizi

In zona sono presenti numerosi esercizi commerciali, bar, supermercati. Anche la cultura ha il suo spazio: a Grottarossa è presente il GranTeatro

Collegamenti

La zona è raggiungibile dal servizio pubblico con diverse linee di autobus. È raggiungibile dalle stazioni: Due Ponti, Grottarossa, Saxa Rubra e Centro Rai. 

Una storia antichissima

La zona prende il nome da grotte scavate nel tufo rosso, trovate nei pressi della omonima via di Grottarossa e dove, presumibilmente, abitavano degli ominidi preistorici (probabilmente uomini di Neandertal o Homo sapiens). Anche un'altra via presso l'incrocio di via di Grottarossa con via Flaminia pare prendere il nome da un tipo di tufo (via di Quarto Peperino), così come Saxa Rubra, frazione di Grottarossa. Anticamente la zona era attraversata da via Veientana che si staccava dalla via Cassia e collegava Roma con Veio.